PANE CON ESUBERO FACILE E VELOCE CON FARINA TIPO 0 TIPO 1 E TIPO 2

Pane con esubero con farina tipo 0 tipo 1 e tipo 2

Ultimamente ricorro spesso alle ricette con esubero (pasta madre non rinfrescata) sperimentando nuove tempistiche e farine….

Questo pane è veramente facile e il fatto di utilizzare più farine gli dona un aroma particolare…l’unica accortezza da avere nell’usare l’esubero è quella di assaggiarlo per sincerarsi che non sia troppo acido.

Dicevo che è veramente facile perchè non troppo idratato quindi facile da gestire e si tratta di mescolare velocemente gli ingredienti, anche a mano senza planetaria.

INGREDIENTI:

  • Pasta madre rinfrescata da massimo 4 giorni 130 gr.
  • Acqua 340 gr.
  • Farina tipo 0 250 gr.
  • Farina tipo 1 200 gr.
  • Farina tipo 2 50 gr.
  • Sale 15 gr.
  • Malto 1 cucchiaino

PROCEDIMENTO:

  1. Spezzettare la pasta madre nell’acqua e scioglierla ottenendo una schiumetta
  2. Aggiungere il malto e lasciare che si sciolga
  3. Inserire gradatamente le farine precedentemente setacciate e mescolate
  4. Impastare per qualche minuto
  5. Aggiungere il sale e impastare per qualche minuto ancora fino a che non si ottiene un impasto liscio,omogeo e ben incordato
  6. Lasciare l’impasto nella ciotola coperta e dopo 30 minuti effettuare delle pieghe stretch and fold (si prende un lembo dell’impasto con le mani umide e lo si ripiega sopra il resto dell’impasto e così per tutta la circonferenza della ciotola; vedrete che diventa sempre più liscio e sodo)
  7. Ribaltare l’impasto sulla spianatoia infarinata, dare la forma che più ci aggrada e mettere a lievitare in un cestino con un canovaccio ben infarinato; chiudere il canovaccio
  8. Lasciare lievitare a temperatura ambiente per 8/10 ore e comunque fino al raddoppio
  9. Una volta raddoppiato accendere il forno statico a 120° con un tegamino di acqua fredda sul fondo (COTTURA TOTALE 60 MINUTI)
  10. Una volta raggiunta la temperatura ribaltare il pane sulla leccarda del forno, effettuare i tagli con la lametta
  11. Spruzzare dell’acqua sul fondo e sulle pareti del forno e infornare per 20 minuti con forno in salita a 240° (appena infornato spostare la manopola da 120 a 240)
  12. Nei primi 20 minuti di cottura spruzzare acqua sul pane, sulle pareti e sul fondo del forno per 2/3 volte; questa accortezza serve affinchè la crosta si formi il più tardi possibile e il pane possa avere un maggior sviluppo
  13. Dopo circa 20/25 minuti appena colorita la crosta abbassare la temperatura a 200° per altri 30 minuti
  14. Gli ultimi 10 minuti di cottura si effettuano a spiffero cioè con un cucchiaio di legno nello sportello del forno in modo da far fuoriuscire l’umidità e rendere la crosta croccante
  15. Lasciare freddare su una gratella

Il giorno dopo o quello seguente ancora lo si può affettare e congelare a fette in un sacchetto gelo per poter consumare all’occorrenza un pane genuino e totalmente home-made; si lascia scongelare la quantità necessaria qualche ora a temperatura ambiente e poi si riscaldano le fette in piastra o in forno per qualche minuto a 140/160° oppure direttamente dal freezer al forno per 5/6 minuti.

IMG_7465

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...